Home Gloria Imperi
17 | 01 | 2019
Gloria Imperi

Coreografa

Inizia lo studio della danza con insegnanti dell'Accademia Nazionale di Danza e del Teatro dell' Opera Roma. Si perfeziona con i maestri: L. Dutoit, P. Bortoluzzi, D. Carey, M. Trayanova, A. Nietsnievich, I.. Gattei, V. Litvinov, J. Esquivel, E. Diolot, B. Nikish, R. Strainer. Consegue il diploma di Danzatrice e Pedagoga presso il Teatro Dell' Opera di Spalato. Come danzatrice prende parte al Teatro delle Terme di Caracalla, per il Teatro dell' Opera di Roma, ai balletti Coppelia, coreografia E. Martinez, Spartacus, coreografia Serejin, ed alle opere Aida e Tourandot, regia S. Bussotti. Al Teatro dell'Opera di Roma partecipa all’ opera Don Carlo, coreografia M. Trayanova. Riveste il ruolo di solista ne La vedova allegra, regia A Banfi, poi nella Madama Butterfly, regia A Stella, nel Rigoletto, coreografia M. Pastore, ne La traviata, coreografia L. Lojodice, regia M. Mirabella. Lavora con M. G. Garofoli nella compagnia "Viva la Danza". E’ solista nello spettacolo Noche Flamenca coreografie A. Gironi e F. Franchi. Danza ne Il maestro e Margherita, per Umbria Fiction RAI e nella produzione intemazionale Michelangelo regia di J. London. Nel 1991 fonda insieme a F. Franchi la Compagnia di balletto Danz’Arte, danzando e creando nuove coreografie: Io Pulcinella Noi Americhe, Concerto Botticelliano, Omaggio a James Dean, Romanza Napoletana, Sinatra suite, Amordiluna. Collabora ai laboratori di ricerca e produzione "Cultura Teatro Roma-Latina" coordinati da P. Salvagni. In tournee in Turchia con la compagnia Prometeus diretta da G. Notari ed A. Rainò, danza nei teatri Comunale di Istambul e dell' Opera di Ankara. Con la compagnia Euroballetto diretta da M. Realino partecipa alla tournee italiana nella rassegna Segnali di Danza di Mediascena Europa. Danza e coreografa il recital "Incontro con l’Operetta, con l’orchestra "New Opera Sextet" e lo spettacolo Palcoscenico regia S. Tixon. Cura le coreografie del Gruppo Tradizionale Fondano basandosi sullo studio delle danze popolari del basso Lazio. Partecipa alla realizzazione dell’Opera Musicale Paolo e Francesca di R. Avallone, come danzatrice e creatrice delle coreografie e dei movimenti scenici. Da diversi anni si dedica all’insegnamento della danza classica. Lo studio scientifico del corpo umano e dell' anatomia applicata alla danza unito ad una capacità psicodidattica le hanno consentito di instaurare con gli allievi un rapporto di disciplina, creatività ed armonia.