Home Stefano Pesce
17 | 01 | 2019
Stefano Pesce

Attore

Frequento le scuole dell'obbligo nella capitale e dopo gli studi scientifici mi iscrivo alla facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma dove studio tutt'ora. La passione per il giornalismo e la comunicazione in ogni sua forma è qualcosa che coltivo ormai da anni, è questo che ha determinato il mio iter formativo. Comunicazione "in ogni sua forma" vuol dire una sperimentazione ed un'esplorazione attraverso strumenti che vanno ben oltre il convenzionale mezzo cartaceo, quali ad esempio: la fotografia analogica, la rivisitazione digitale, la musica e tutto quel linguaggio non verbale che scaturisce dall'uso del proprio corpo, nella danza e soprattutto nell'arte teatrale. A tutto questo, dunque, sto dedicando gran parte della mia vita: tutto è partito dalla passione per la fotografia (l'icona si sa arriva sempre per prima nel cuore e nella mente) che mi ha fatto avvicinare al mondo del reportage giornalistico. Parallelamente mi sono cimentato nell'espressione corporea attraverso lo studio del tango e della recitazione teatrale. Attualmente, nel dopo università, collaboro come fotogiornalista presso la redazione del giornale "La Frontiera", studio tango con il maestro argentino Marcelo Guardiola, sono stato in scena al Teatro Petrolini, nella stagione estiva 2005/2006, con la Compagnia "I Soliti Dispetti" nella rappresentazione della commedia inglese "Non Sparate Sul Postino", sono da poco entrato a far parte dell'associazione teatrale "Lo Spettacolo Continua", in qualità di ballerino-attore.